Roast beef in crosta di sale

roast beef in crosta di sale,roast beef,roast beef pomodorini rucola e grana,secondi piatti,carne bovina,arrosto,secondi di carne,scamoneINGREDIENTI
Per 6 persone

– 1Kg circa di carne bovina per roast beef: Nel classico roast beef all’inglese si prevede il taglio della lombata che va dalla sesta alla nona vertebra, essendo questo un arrosto “importante” (anche per le dimensioni, infatti questo taglio si aggira intorno ai 3kg di peso)  vengono utilizzati più comunemente altri tagli quali: la lombata (cioè una fiorentina senza filetto e disossata) , filetto, scamone e girello; fatevi consigliare se avete dubbi dal vostro macellaio di fiducia.  Il nostro taglio è di scamone, ottimo rapporto qualità prezzo.
– Sale grosso q.b.
– Aromi misti: rosmarino, alloro, salvia, pepe nero, tutti q.b.

Per condire l’arrosto una volta pronto:
– pomodorini pachino q.b.
– rucola q.b.
– scaglie di grana q.b
– olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

Roast beef in crosta di sale, roast beef, roast beef pomodorini rucola e grana, secondi piatti, carne bovina, arrosto, secondi di carne, scamoneCondite il sale con gli aromi freschi o secchi, ben tritati.
Foderate una teglia da forno con almeno 1 cm di sale aromatizzato, ponete la carne, che avrete precedentemente avvolto nella retina per arrosti, al centro della teglia.
Roast beef in crosta di sale, roast beef, roast beef pomodorini rucola e grana, secondi piatti, carne bovina, arrosto, secondi di carne, scamoneRicoprite totalmente la carne con altro sale senza lasciare spazi vuoti.
Infornate in forno preriscaldato a 200° per circa 40 minuti se lo volete ben cotto, 30 per una media cottura, 20 per lasciarlo al sangue. In tutti i casi state tranquilli la carne resterà tenera e saporita.

Roast beef in crosta di sale, roast beef, roast beef pomodorini rucola e grana, secondi piatti, carne bovina, arrosto, secondi di carne, scamoneTerminata la cottura rompete la crosta di sale.
Lasciate raffreddare bene e poi tagliate a fettine sottili (meglio se con un’ affettatrice).

 

Roast beef in crosta di sale, roast beef, roast beef pomodorini rucola e grana, secondi piatti, carne bovina, arrosto, secondi di carne, scamoneFate attenzione che la carne sia ben fredda in modo da ottenere fettine compatte.

 

 

roast beef in crosta di sale,roast beef,roast beef pomodorini rucola e grana,secondi piatti,carne bovina,arrosto,secondi di carne,scamoneDopo aver tagliato le fettine di carne, mettetele su un piatto da portata e guarnite con la rucola e i pomodorini (tutto naturalmente lavato e mondato 😛 ) qualche scaglia di grana e un bel filo di olio evo!
È una delle tecniche più antiche eppure sempre attuale. La cottura al sale riscuote consensi trasversali, sia tra chi cucina (vanta fan tra le mura domestiche, nelle trattorie e nei ristoranti gourmet) ,sia tra chi mangia (piace ai buongustai impenitenti e ai forzati  delle diete).
Fa parte della grande famiglia delle cotture in cui l’obiettivo è cuocere l’ingrediente senza aggiunta di grassi, perché si sfruttano gli umori della materia stessa che, chiusi in un guscio, non possono evaporare: come nella cottura al cartoccio, alla cenere, alla creta a sua volta evoluzione della cottura sotto sabbia o sotto terra e nella più moderna sottovuoto.
Ormai siamo a primavera inoltrata, anche se fuori dalla finestra la pioggia che scende sembra dire altro…quindi le nostre abitudini alimentari stanno cambiando, abbandonati i piatti invernali, elaborati e troppo ricchi di grassi (non per la prova costume…a noi non importa) ci inoltriamo in piatti leggeri e nutrienti.
A primavera, insieme alla natura che ci circonda, si sveglia anche il nostro corpo, cambia la stagione e cambiano le nostre esigenze nutrizionali, l’arrivo del caldo, oltre che farci sudare ci fa anche venire voglia di stare all’aperto e di essere più attivi.
 Avremo quindi bisogno di tanti sali minerali e vitamine…non imbottiamoci di rimedi comprati in farmacia ma abbandoniamoci alla buona e sana alimentazione!
Quindi finchè ancora il tempo ce lo permette, adoperiamo il forno e che roast beef sia!  Non dimenticate che la ricetta fatta da noi è solo uno dei mille modi in cui potrete mangiare questo roast beef…se vi avanza, mettetelo all’interno di un panino insieme ad insalata pomodoro e formaggio spalmabile…ideale per un pic-nic! Gnam!

Piadina al pollo

piadina al pollo, pollo alla paprika, piadina, polloINGREDIENTI

per 2 persone:

 

– 2 piadine (io ho usato quelle ai cereali)

– 300 gr di petto di pollo tagliato a fettine

– 4 cucchiai di mais in scatola

– q.b. salsa allo yogurt (per la ricetta clicca quì)

– 1 cucchiaino di paprika dolce

– 1 cucchiaino di paprika piccante

– 4 pizzichi di alloro

– 1 cucchiaino di aglio in polvere

– 4 pizzichi di pepe nero

– 1 pizzico di sale

– olio evo q.b.

 

PROCEDIMENTO

 

Mescolate insieme tutte le spezie ed il sale, utilizzate il tutto per condire la carne, in una pentola fate scaldare l’olio, mettete la carne a cuocere fino a farla rosolare.

 

Lasciate riposare qualche minuto la carne e nel frattempo scaldate le piadine.

 

piadina al pollo, pollo alla paprika, piadina, polloTagliate a striscioline la carne e mettetela al centro della piadina, aggiungete poi il mais e la salsa allo yogurt, chiudete la piadina e GNAM!

 

Facile, veloce e super buona questa ricetta!!!

La prossima volta voglio provare anche ad aggiungere un po’ di lattuga… consiglio inoltre, di lasciare ad insaporire la carne con le spezie per un oretta se avete tempo, altrimenti no problem! Sarà buonissima lo stesso 🙂

il mio Pollo al mais … e tapioca!

pollo al mais, pollo al mais e tapioca, tapiocaINGREDIENTI

X 4 persone:

 

– 4 cucchiai di tapioca

– 400 gr di pollo tagliato a striscioline

– 200 gr di mais in scatola

– 1 cucchiaio di burro

– sale q.b.

– acqua naturale

 

 

PROCEDIMENTO:

 

Mettete in ammollo per un’ ora circa la tapioca.

 

Trascorso questo tempo, scolatela e tenetela da parte.

 

Nel frattempo in una pentola a bordi alti, scaldate il burro e fateci cuocere la carne per pochi minuti a fuoco basso, aggiungete il mais ed infine la tapioca, coprite il tutto con abbondante acqua  e lasciate cuocere per circa 30 minuti.

 

pollo al mais, pollo al mais e tapioca, tapiocaAggiustate di sale e, se il brodo sarà troppo liquido, fatelo cuocere ancora fino alla consistenza desiderata. 

In questa foto potrete vedere meglio le sfere gelatinose di tapioca, essa infatti quando sarà cotta diventerà trasparente.

Servite caldo!

 

E’ un ottimo secondo piatto, gustoso e leggero, facilissimo da preparare e veloce! Mi raccomando fatemi sapere! 😛

Maiale in agrodolce “CINA”

maiale in agrodolce, maiale, peperoni, ananas, agrodolce, secondo piatto, carneINGREDIENTI:

 

– 1 porro

– 1 peperone rosso

– 2 fette di ananas

– 300 gr di carne magra di maiale

– 6 cucchiai di aceto di mele

– 2 cucchiai di ketchup

– 1 cucchiaio di salsa worcester

– 2 cucchiai di salsa di soia

– 3 cucchiai di zucchero di canna

– farina, sale ed olio di semi tutto q.b.

 

 

PROCEDIMENTO:

 

Tagliate a bocconcini la carne ed infarinatela.

 

Lavate e mondate il peperone e tagliate anch’esso a tocchetti, fate lo stesso con l’anans (l’ananas potrà essere fresco o anche conservato).

 

In una wok fate scaldare un filo di olio di semi, aggiungete il porro, che avrete precedentemente tritato, e la carne.

 

Fate rosolare la carne e aggiungete il peperone, l’ananas ed infine la salsa preparata mescolando insieme l’aceto, la salsa di soia e worcester, lo zucchero ed il ketchup.

 

Fate cuocere il tutto a fuoco moderato, se la salsa vi sembrerà troppo densa aggiungete un goccio di acqua e mescolate, dopo circa 30 minuti sarà pronto.

 

Servite caldo!!!

Se preferite potete sostituire la carne di maiale con quella di pollo o tacchino, lo zucchero in questa ricetta per i miei gusti è perfetto, ma se vi piace un tono più dolce nella salsa, arrivate a 4 cucchiai; io la preferisco più agro 😛 !

Pizza bianca alle cipolle

pizza bianca cipolla, pizza, pizza alla cipollaINGREDIENTI:

 

X 7 pizze al piatto

 

– 500 ml di acqua a temperatura ambiente

 

– 150 ml di olio di semi di girasole

 

– 150 ml di latte a temperatura ambiente

 

– 25 gr di lievito di birra fresco

 

– 2 cucchiai di sale fino

 

– 1,5 kg circa di farina “00”

 

per farcire:

 

– 1 bicchiere di latte

– 3 cipolle

– olio evo

– 1 rametto di rosmarino fresco

– sale q.b.

 

 

PROCEDIMENTO:

 

 

Sciogliere il lievito nel latte.

 

Mettere in una terrina: l’acqua, il latte contenente il lievito, l’olio ed il sale.

Aggiungere piano piano la farina e mescolare bene, quando l’impasto inizierà ad avere una consistenza semisolida, disporlo su di un piano infarinato ed impastare aggiungendo farina se necessario, fino ad ottenere un composto elastico e morbido, che non si attacchi alle mani.

Lavorare bene la pasta per almeno 30 minuti ( più lo lavorerete migliore sarà il risultato).

Sbattere l’impasto energicamente sul piano di lavoro: in questo modo distenderete il glutine, creando così un impasto morbido e poroso.

L’impasto dovrà lievitare in un luogo a temperatura costante e privo di correnti d’aria, ad esempio: nel forno spento di casa, in un mobile oppure coperto da un canovaccio e messo (come facevano le nostre nonne) sotto le coperte nel letto! La pasta lievitata è viva ed ha bisogno di amore e calore per crescere bene!!!

La durata della lievitazione dovrà essere di almeno 5/6 ore con una temperatura che si dovrà aggirare intorno ai 20°C. Se sarà troppo freddo/caldo bloccherete la lievitazione. Se la pasta lieviterà per meno tempo, questo non le permetterà di eliminare totalmente il sapore del lievito, con conseguente acidità e pesantezza allo stomaco.

A lievitazione avvenuta, disporre nelle teglie l’impasto, cercando di maneggiarlo il meno possibile e preferibilmente facendo uso esclusivamente delle vostre mani.

Spennelare il fondo della pizza con dell’olio di oliva e condite.

 

Tagliate a fette sottili le cipolle.

Mettete in una ciotola le cipolle con il latte a riposare per circa 1h: in questo modo avranno un sapore più delicato. Dopo averle fatte riposare scolatele e conditele con olio evo, rosmarino e sale. Farcite le pizze con questo preparato. Non stendete la pasta troppo sottile, in questa ricetta deve rimanere spessa almeno 2 cm per essere consumata nel modo migliore, cioè accompagnata o farcita da salumi misti. Gnam!

 

 

 

 

 

 

Pollo al sesamo con salsa al curry

pollo al sesamo, sesamo, pollo, india, salsa indiana, salsa, secondo piattoINGREDIENTI:

X 2 persone

 

300 gr di petto di pollo

 

– 80 gr di semi di sesamo

 

– 80 gr di pane grattato

 

– 3 cucchiai di parmigiano

 

– sale, pepe nero, paprica piccante, salvia, alloro, erba cipollina, coriandolo, aglio in polvere tutto Q.B.

 

– 1 uovo

 

– 2 cucchiai di acqua naturale

 

– olio di semi

 

– salsa indiana al curry

 

 

PROCEDIMENTO

 

 

Sbattete l’uovo in un piatto con l’acqua.

 

Tagliate il petto di pollo a striscioline della grandezza che preferite.

 

Preparate la panatura unendo tutte le spezie, il parmigiano, il pane grattato ed i semi di sesamo, sale, mescolate bene.

 

Preriscaldate il forno a 200°, foderate una placca con carta da forno.

 

Passate il pollo prima nell’uovo poi nella panatura, adagiate il pollo sulla placca e terminate con un filo d’ olio.

 

Mettete il pollo in forno per circa 15″ a seconda dello spessore, fino a quando la panatura sarà dorata.

 

Servite caldo e accompagnato da salsa indiana al curry!!! OTTIMO!

 

Questo è un’altro dei nostri piatti preferiti che vi consiglio vivamente di provare, accompagnato da un contorno di verdure miste grigliate il top…GNAM!!!

Polpette al tonno

polpette al tonno, polpette, tonno, secondo piattoINGREDIENTI

X circa 10 polpette

 

– 250 gr di ricotta mista

– 250 gr di tonno sott’olio sgocciolato

– trito di prezzemolo fresco q.b. (se piace)

– sale q.b.

– 1 uovo

– pepe q.b.

– parmigiano grattugiato q.b. (secondo i gusti, io ne metto circa 3 cucchiai colmi)

– pane grattato

– olio di arachidi (per friggere)

 

PROCEDIMENTO:

 

Mescolate insieme la ricotta, il tonno, l’uovo, il parmigiano, sale, pepe, prezzemolo.

Aggiungete a questo punto il pangrattato, poco alla volta, in modo da ottenere un impasto morbido ed asciutto (che non sporchi le mani).

 

Formate delle palline della grandezza che preferite (io, per intenderci, le faccio grandi come un mandarino e me ne escono circa 10), passate le palline nel pangrattato e, quando l’olio avrà raggiunto la temperatura, fatele friggere fino a doratura (nella mia foto sono troppo brune perchè avevo il fuoco troppo alto 😛 ).

 

Sono ottime calde come secondo o anche fredde, fatte piccoline come nocciole sono deliziose anche da presentare  come aperitivo, preparate in anticipo e scaldate al microonde sono pratiche da servire quando si hanno ospiti! A casa mia piacciono tantissimo 🙂 , fatemi sapere nella vostra!!!!

 

Lenticchie con salsiccia

lenticchie e salsiccia, lenticchie, legumi

INGREDIENTI:

x 4 persone

– 3 salsicce

– 250 gr di lenticchie

– 750 ml di passata di pomodoro

– 1 carota

– 1 costa di sedano

– 1 cipolla piccola

– olio evo q.b.

– sale q.b.

 

 

PROCEDIMENTO:

 

In una pentola antiaderente scaldate 1 cucchiaio di olio evo.

Spellate la salsiccia e tagliatela in tre parti, poi fatela rosolare nell’olio caldo.

Mettete la carota, il sedano e la cipolla, mondati e lavati, nella pentola insieme alla salsiccia, aggiungete la passata e aggiustate di sale.

Fate cuocere il sugo per circa 30/40 minuti, o fino a quando si sarà ristretto per bene.

 

Nel frattempo laviamo  la lenticchia con acqua: aiutatevi con uno scolapasta.

Mettetela a bollire in una pentola con acqua salata. L’acqua dovrà essere il doppio delle lenticchie.

Una volta che le lenticchie saranno cotte (al dente: termineranno la cottura con il sugo), aggiungete il sugo con la salsiccia: tanto quanto vorrete siano “rosse le vostre lenticchie”.

Terminate la cottura e servite con del pane bruscato.

Con questo freddo ci stanno proprio bene nel mio pancino!

 

Frittata cotto e piselli

fritta cotto e piselli, frittata, cotto, piselli, secondo piattoINGREDIENTI:

X 3 persone

 

– 6 uova

– 1 bicchiere di piselli surgelati

– 1 etto di prosciutto cotto

– un pezzetto di cipolla

– olio evo q.b.

– 6 cucchiai di panna da cucina

– 4 cucchiai di parmigiano grattugiato

– una fetta di asiago

– sale q.b.

– pepe q.b.

– 3 fette di pane casareccio cotto a legna bruscato

 

PREPARAZIONE

Sbattere in una ciotola le uova, la panna, sale, pepe e parmigiano.

Scaldare l’olio evo in una pentola antiaderente, quando sarà calda buttarci dentro il composto di uova, poi sopra il cotto, il formaggio e i piselli che avrete precedentemente cotto in pentola con un filo di olio e un pezzetto di cipolla.

Coprite la pentola con un coperchio e tenete a fuoco basso, io non la giro e lascio che cuoci piano piano, quando sarà cotta servire a fette accompagnata da pane bruscato.

Straccetti di pollo con carote e piselli

straccetti di pollo con carote e piselli, petto di pollo, straccetti di pollo, carote, piselli, secondo piattoINGREDIENTI:

X 2 PERSONE

 

– 250 gr di petto di pollo

– 150 gr di carote

– 200 gr di piselli

– 50 gr di gambo di sedano

– 1/2 bicchiere di vino bianco

– olio evo q.b.

– sale q.b.

– cipolla q.b.

 

PREPARAZIONE

 

Lavate il sedano e pelate le carote e, insieme alla cipolla, fatene un bel trito. Tagliate i petti di pollo a striscioline.

In una padella mettete a scaldare un filo d’olio ed aggiungete il trito di verdure per il nostro soffritto.

Aggiungete anche il pollo e fatelo rosolare, a questo punto sfumiamo il tutto con mezzo bicchiere di vino bianco.

Aspettiamo un minuto ed accorporiamo i piselli con 1/2 bicchiere d’acqua. Mettiamo un coperchio, abbassiamo la fiamma e lasciamo cuocere. Di tanto in tanto controllare se i piselli necessitano di altra acqua per cuocersi.

Quando i piselli avranno raggiunto la cottura da voi desiderata, il vostro piatto sarà pronto da impiattare e servire in tavola 😉