“Cavolmeteora” Golupzi (palline di verza ripiene di riso e carne) UCRAINA

cavolmeteora, involtini di verza, palline di verza, involtini di riso e verza, polpette di verza e risoINGREDIENTI

per circa 12 palline

 

– 12 foglie di cavolo verza

– 1 litro di salsa al pomodoro rustica

– 1 busta di panna da cucina

– 1 spicchio d’ aglio

– 2 etti di carne macinata di manzo

– 1 carota

– 1 costa di sedano

– 1/2 cipolla

– sale q.b.

– pepe q.b.

– olio evo q.b.

– riso 3 bicchieri

– 1 bicchiere di vino bianco

 

PREPARAZIONE:

 

Iniziate con la preparazione della salsa per le palline di verza mettendo a scaldare sul fuoco una pentola con un filo di olio evo e lo spicchio d’ aglio.

 

Cuocete la salsa a fuoco basso, a cottura ultimata aggiungete la panna e aggiustate di sale. Tenete da parte.

 

 

Lessate in abbondante acqua bollente le foglie di cavolo verza,precedentemente lavate e mondate, dovranno essere integre e senza buchi, basteranno 5 minuti circa: questo dipenderà dalla foglia, più saranno esterne più avranno bisogno di cottura.

 

Quando saranno cotte scolate le foglie facendo attenzione a non romperle, buttatele in un recipiente contenente acqua fredda: questo bloccherà la cottura.

 

 

Preparate infine il ripieno facendo rosolare il soffritto di cipolla, carota e sedano in una pentola con olio evo caldo, aggiungete la carne e fate rosolare bene anch’essa, quando sarà pronta versate il riso e fatelo tostare per circa 1 minuto. Sfumate con un bicchiere di vino bianco e man mano che la cottura andrà avanti aggiungete bicchieri di acqua calda o di brodo vegetale se preferite.

 

Salate e pepate, il riso dovrà essere asciutto e al dente.

 

cavolmeteora, involtini di verza, palline di verza, involtini di riso e verza, polpette di verza e risoFatelo intiepidire, scolate le foglie del cavolo, iniziate la composizione del piatto ponendo un mestolo di riso al centro di ogni foglia, richiudete la foglia su se stessa stringendola bene tra le mani, compattate bene il riso e la foglia, ponete su un piatto da portata e servitele accompagnate dalla salsa calda.

 

Le palline di verza possono essere preparate anche il giorno prima, si possono scaldare nel microonde o al vapore (fate attenzione in questo caso a lasciare il riso e le foglie più al dente, in questo modo non si scuoceranno mentre le riscalderete). Ottime anche servite con panna acida o dolce, maionese addizionata di aceto, calde o fredde!!!

 

 

Perchè questo nome? Durante una cena con i nostri amici discutevamo di meteore e meteoriti che a quanto pare potrebbero colpire il nostro pianeta nei prossimi mesi…notando che quello che avevamo nel piatto assomigliasse (molto vagamente 😛 ) per l’appunto a meteore e/o meteoriti abbiamo pensato di esorcizzare la cosa scherzandoci su e dedicandolo a…qualcosa che in realtà ci preoccupa! Questo piatto è tipico dell’est europa e questa ricetta in particolare ci è stata insegnata da un nostro amico ucraino!

I SORRISINI: sofficini fatti in casa

sofficini, sofficini fatti in casaINGREDIENTI

X 12 sorrisini circa

 

– 1 tazza di farina “00”

– 1 tazza di latte

– una noce di burro

– 2 albumi

– pangrattato q.b.

– sale q.b.

– 1 litro di olio di arachidi

X farcire i sorrisini a piacere potrete usare: mozzarella mescolata al 50% con l’asiago, e/o pomodoro, funghi, spinaci etc…

 

PROCEDIMENTO

Mettete in un pentolino a sciogliere la noce di burro insieme al latte, quando il latte starà per bollire aggiungete la farina e mescolate il più velocemente possibile, si formerà una palla nel giro di pochi secondi, togliete dal fuoco e mettete l’impasto su un piano di lavoro e lasciatelo intiepidire. Una volta intiepidito iniziare a lavorare l’impasto, se riuscite non aggiungete farina, l’impasto non dovrebbe attaccarsi nel al piano di lavoro ne alle vostre mani, in caso contrario aggiungete pochissima farina.

IMG_5783.JPGA questo punto avrete un impasto morbido e malleabile, lo dovrete ricoprire di pellicola trasparente e mettere a riposare facendolo raffreddare completamente.

 

 

 

 

IMG_5784.JPGQuando l’impasto sarà freddo lavoratelo per un paio di minuti e stendete una sfoglia di circa 3 mm.

Aiutandovi con … io ho preso la tazza per il latte della colazione 😛 … tagliate dei cerchi di pasta.

 

 

 

IMG_5787.JPGfarcite poi i cerchi di pasta a vostro piacere, in questo caso io ho utilizzato spinaci, asiago e mozzarella.

 

 

 

 

 

IMG_5785.JPGcon le dita chiudete bene i bordi, fate attenzione a non lasciare buchi, altrimenti durante la cottura il ripieno uscirà.

 

 

 

 

 

IMG_5788.JPGpassate i sorrisini chiusi prima nell’albume poi nel pangrattato.

 

 

 

IMG_5790.JPGFriggere in abbondante olio caldo.

 

 

 

 

IMG_5793.JPGPossono essere cotti anche al forno,  in questo modo saranno più leggeri. Infornate a 180° i sorrisini in una teglia ricoperta da carta da forno leggermente unta con dell’olio di arachidi, fino a quando non saranno dorati.

 

 

Secondo me sono meglio di quelli industriali…e secondo voi??? Fatemi sapere!!!

Pangoccioli di Nu & Ro’

pangoccioli, panini con gocce di cioccolato, pane al cioccolato, panini colazioneINGREDIENTI

X 20 pangoccioli

 

– 50 gr di burro fuso

– 500 gr di farina manitoba

– 300 ml di latte tiepido (35°)

– 15 gr di lievito di birra fresco

– 7 gr di sale fino

– 80 gr di zucchero semolato

– 150 gr di gocce di cioccolato o cioccolato tritato (io avevo la tavoletta e l’ho tritato)

– 1 uovo per spennellare i panini

 

PREPARAZIONE

 

Sbriciolate il lievito di birra in una ciotolina, aggiungete due cucchiaini di zucchero e 1/2 bicchiere di latte tiepido, mescolate bene fino a sciogliere tutti gli ingredienti e mettete da parte, si dovrà formare una schiuma.

Unite il resto dello zucchero al latte rimanente ed il sale, mescolate bene.

In una ciotola mettete la farina manitoba, aggiungete il lievito mescolato, il latte  il burro fuso, impastate bene, trasferite l’impasto sul piano di lavoro e lavoratelo per 15 minuti.

Impastare bene fino a che non diventi liscio ed elastico, mi raccomando, non aggiungete troppa farina extra durante la lavorazione. Mettete a lievitare per un paio d’ore, o fino al suo raddoppio, in un luogo privo di correnti d’aria ed a temperatura costante.

Quando la pasta sarà lievitata, toglietela dalla ciotola e formate un salsicciotto. Dal filone d’impasto ricaverete tanti pezzetti di circa 40 gr ognuno, con i quali formerete delle palline che adagerete su una placca da forno.

Queste palline non dovranno essere fatte con un movimento rotatorio dei palmi (come quando facciamo le polpette per intenderci) ma dovrete invece lavorare il singolo pezzetto d’impasto prendendolo con le dita delle due mani, tirando i bordi della pasta verso il basso e spingendola con i pollici alla base, premendola per poi saldarla. Così facendo porterete le increspature alla base del panino rendendo la superficie liscia.La successiva lievitazione  attenuerà tutte le increspature della base.

Spennellate i panini ottenuti con del latte tiepido e lasciateli lievitare per almeno 1 ora in un luogo tiepido e privo di correnti.

Nel frattempo accendete il forno a 220° e quando i panini saranno nuovamente lievitati, spennellateli con un uovo sbattuto ed infornateli per 18 minuti, quando si saranno imbruniti estraete i panini dal forno e lasciateli raffreddare fuori dal forno.

Ottimi per la colazione e merenda!!! Mangiati caldi o freddi sono ottimi!!! Provateli e fatemi sapere

 

 

Caramelle ricotta e spinaci

Finalmente iniziamo anche la rubrica “ricette fantasia”: questa rubrica sarà dedicata in particolare ai più piccoli ma anche a tutti i grandi a cui piace giocare in cucina con immaginazione! Come in una favola nulla sarà veramente quel che sembra!

Con i piccini, si sà, bisogna saperne una più del diavoletto!

Un po’ perchè ci piace farli felici, un po’ per quel “dolce inganno” che siamo costretti ad attuare, per dare loro una dieta variata…ci ritroviamo ogni giorno alla ricerca di nuove astuzie. Iniziamo, quindi, con una simpatica alternativa al famoso raviolo che sarà di sicuro un successo!

 

caramelle ricotta e spinaci, ravioli ricotta e spinaci, caramelle, ravioli fatti in casa, pasta ripiena, ravioli bimbiINGREDIENTI

x ottenere 32 caramelle

(io di solito ne metto 8 a porzione 😛 x i bimbi la metà )

 

una sfoglia all’uovo vedi ricetta

– 250 gr di ricotta fresca mista

– 200 gr di spinaci tritati finemente

– 1 bottiglia di salsa al pomodoro

– qualche foglia di basilico

– 1 spicchio d’ aglio in camicia

– peperoncino q.b.

– parmigiano grattugiato q.b.

– sale q.b.

– olio evo un filo

 

PROCEDIMENTO

Scaldate in una pentola un filo d’olio e lo spicchio d’ aglio, aggiungete la salsa ed il peperoncino ( naturalmente per i bimbi meglio evitare o metterne poco ) io uso l’olio al peperoncino e ne metto di solito “un giro di pentola” e non dispiace neanche ai più piccoli!

Fate cuocere per circa 30 minuti, verso la fine aggiungete qualche foglia di basilico fresco intera, così da poterla togliere prima di servirlo insieme all’aglio.

Con la sfoglia preparate poi le caramelle in questo modo:

 

08.jpgPreparate il ripieno mescolando la ricotta insieme agli spinaci.Tagliate la sfoglia in rettangoli lunghi circa 8 cm e larghi circa 10 cm.

 

 

 

 

03.jpgAiutandovi con 2 cucchiaini, mettete una pallina di ripieno al centro del vostro rettangolo.

Con un pennello da cucina bagnate i bordi del rettangolo.

 

 

 

04.jpgPiegate verso il basso la parte superiore e viceversa.

Esercitate una leggera pressione per far aderire la sfoglia.

 

 

 

05.jpgCapovolgete la caramella, in questo modo la “chiusura” sarà rivolta sul piano di lavoro.

“Pizzicate” l’impasto alle due estremità del ripieno: in questo modo sarà chiuso a caramella.

 

 

07.jpgQuesto è il risultato che dovreste ottenere.

Cuocere in abbondante acqua salata per circa 3 minuti.