Pasta melanzane e speck

Pasta melanzane e speck

INGREDIENTI

Per 2 persone

– 1 melanzana piccola
– 50 gr di speck tagliato a fette
– olio evo q.b.
– 1 mestolino di latte
– 1 mestolino di acqua di cottura
– 200 gr di pasta qualsiasi formato (ho usato le reginette)
– 1 mozzarella da 125 gr
– sale q.b.

PROCEDIMENTO

Tagliate la melanzana a rondelle sottili (3-4 mm di spessore) e cuocetele sulla piastra con un filo d’olio e sale.

Mettete a bollire abbondante acqua salata per la pasta.

In una pentola mettete un filo d’olio e fateci rosolare lo speck tagliato a striscioline.

Quando le melanzane saranno cotte, tagliatele a listarelle e versatele nella pentola con lo speck. Fate cuocere tutto per un paio di minuti.

Tagliate la mozzarella a cubetti.

A cottura mantecate la pasta nella pentola, avendo cura di aggiungere prima un mestolo di acqua di cottura e uno di latte, spolverare con del parmigiano se vi piace.

Impiattate e guarnite con la dadolata di mozzarella, la vostra pasta melanzane e speck è pronta!

Buon appetito!!!

Tagliatelle paglia e fieno agli scampi

tagliatelle agli scampi, tagliatelle paglia e fieno, scampi, pasta agli scampiINGREDIENTI:

per 2 persone

 

– 300 gr di tagliatelle paglia e fieno

– 8 scampi grandi e freschi

– 1 spicchio di aglio

– prezzemolo fresco q.b. (io non ho potuto usarlo 🙁 )

– vino bianco per sfumare q.b.

– olie evo q.b.

– sale q.b.

 

 

PROCEDIMENTO:

 

In una pentola portate a bollore dell’ acqua salata.

 

Nel frattempo scaldate dell’abbondante olio evo con uno spicchio di aglio in camicia.

 

Dopo averlo fatto soffriggere un pochino buttate in pentola gli scampi interi e sfumateli con del vino bianco.

 

Fate cuocere gli scampi a fuoco medio coperti, una decina di minuti, girandoli almeno una volta, se gli scampi sono più piccoli basterà anche meno.

 

Non fate ritirare completamente l’acqua di cottura, ci servirà come sughetto per la pasta.

 

Quando gli scampi si saranno intiepiditi, 4 di essi, sbucciateli e tritali, questo trito dovrete aggiungerlo al sughetto, mescolate bene, aggiustate di sale e aggiungete una manciata di prezzemolo tritato fresco.

(di solito è così che li faccio, ma questa volta non avevo tempo di far raffreddare e sbucciare e tritare, quindi ognuno fa da se 😉 o lasciato gli scampi interi e via, con il trito chiaramente sono più buone ).

 

 

A cottura della pasta, conditela con il sugo e guarnite i piatti con i restanti scampi interi 🙂

 

 

 

Ci vogliono davvero “5 minuti ” per questa ricetta, ma vi assicuro che è buonissima!!! Se poi volete fare gli “sciccosi”, al posto del vino bianco sfumate con il brandy, da un sapore più deciso,  buono davveroe “fa’ fico” 😛

Pasta e ceci

pasta e ceci, pasta, ceci, primo piatto, pasta in biancoINGREDIENTI:

per 2 persone

 

– 200 gr di pasta tipo pipe rigate

– 100 gr di speck

– 1 carota piccola

– 1 costa di sedano

– 1 pezzettino di cipolla

– 1 spicchio di aglio in camicia

– 100 gr di ceci lessi

– 2 cucchiai di parmigiano grattugiato

– pepe nero q.b

– sale q.b.

– olio evo q.b.

– 1 bicchiere di vino bianco

 

PROCEDIMENTO:

 

Portate a bollore abbondante acqua salata, nel frattempo fate dorare il soffritto fatto con carota, cipolla e sedano. Aggiungete l’aglio in camicia e lo speck tagliato a listarelle, sfumate con il vino bianco, aggiungete i ceci lessati precedentemente ed un filo d’acqua; aggiustate di sale.

Fate cuocere a fuoco basso fino al completo assorbimento del liquido.

Una volta cotta la pasta scolatela e fatela saltare nella pentola del sugo, mantecate con il parmigiano e una grattata di pepe nero!!!

 

Pappardelle al ragù

pappardelle al ragù, ragù di carne, ragù, ragù rosso, tagliatelle, primo piattoINGREDIENTI:

x 6 persone

 

– 1,5 lt di passata di pomodoro rustica

– 300 gr di carne macinata magra di bovino

– q.b. trito misto di cipolla, carote, sedato

– q.b. sale

– q.b. olio evo

– parmigiano grattugiato

– 600 gr di pappardelle fresche, per la ricetta clicca quì

 

PROCEDIMENTO:

 

In una pentola antiaderente dorate il trito misto, aggiungete la carne e fatela rosolare.

Versateci dentro la passata, aggiustate di sale e fate cuocere a fuoco basso per circa 2h.

 

Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolate al dente e condite con abbondante sugo, servite il tutto spolverato da parmigiano!!!

 

Meraviglioso piatto domenicale, veloce da preparare e di effetto!!! Gnam

 

 

Pasta grattata

pasta grattata, pasta in brodo, brodo, minestrina, grattoni fatti in casaINGREDIENTI

x 2 persone

 

1 uovo

– 100 gr di farina “00”

– parmigiano grattugiato

– 1 lt di brodo di carne ( fatto in casa: mettete a freddo 200gr di bollito, 200 di pollo, carote, sedano, cipolla, pomodoro rosso maturo q.b.  coprite tutto con acqua fredda. Fate cuocere per almeno un paio di ore a fuoco basso).

 

PROCEDIMENTO

 

Impastate la farina con l’ uovo, formate una palla e lasciatela riposare in frigorifero per 30 minuti.

Filtrate il brodo e portatelo a bollore, aggiungete la pasta: grattugiate la palla d’impasto con una grattugia a fori larghi e versate tutto nel brodo, lasciatela cuocere per 2 minuti circa.

 

Questo piatto molto semplice e veloce è ottimo da fare in questi giorni di pioggia e freddo!!!

Gnam!

Riso alla cantonese (Cina)

riso cantonese,riso,cantonese,cinaINGREDIENTI

per 2 persone:

 

 

– 150 gr di riso

– 1 uovo

– 1 fetta di prsciutto cotto

– 4 cucchiai di pisellini

– 2 cucchiaini di cipolla tritata

– olio evo q.b.

– sale q.b.

– salsa di soia q.b.

 

PREPARAZIONE:

Dopo aver fatto una frittata sottile con l’uovo, tagliarla a listarelle e mettetela da parte.

In una pentola a scaldate l’olio, fate imbiondire la cipolla, versateci dentro il riso, fatelo tostare, sfumare con la salsa di soia, aggiungete i pisellini, il prosciutto cotto tagliato a dadini e un bicchiere di acqua.

Lasciate cuocere a fuoco medio, verso la fine della cottura aggiungere la frittata ed altra salsa di soia.

Se necessario aggiustate di sale. Servite caldo.

 

Fate attenzione nell’usare la salsa di soia, è molto saporita, vi consiglio di aggiungerla poca alla volta, provate sempre prima di aggiungerne altra.

“Cavolmeteora” Golupzi (palline di verza ripiene di riso e carne) UCRAINA

cavolmeteora, involtini di verza, palline di verza, involtini di riso e verza, polpette di verza e risoINGREDIENTI

per circa 12 palline

 

– 12 foglie di cavolo verza

– 1 litro di salsa al pomodoro rustica

– 1 busta di panna da cucina

– 1 spicchio d’ aglio

– 2 etti di carne macinata di manzo

– 1 carota

– 1 costa di sedano

– 1/2 cipolla

– sale q.b.

– pepe q.b.

– olio evo q.b.

– riso 3 bicchieri

– 1 bicchiere di vino bianco

 

PREPARAZIONE:

 

Iniziate con la preparazione della salsa per le palline di verza mettendo a scaldare sul fuoco una pentola con un filo di olio evo e lo spicchio d’ aglio.

 

Cuocete la salsa a fuoco basso, a cottura ultimata aggiungete la panna e aggiustate di sale. Tenete da parte.

 

 

Lessate in abbondante acqua bollente le foglie di cavolo verza,precedentemente lavate e mondate, dovranno essere integre e senza buchi, basteranno 5 minuti circa: questo dipenderà dalla foglia, più saranno esterne più avranno bisogno di cottura.

 

Quando saranno cotte scolate le foglie facendo attenzione a non romperle, buttatele in un recipiente contenente acqua fredda: questo bloccherà la cottura.

 

 

Preparate infine il ripieno facendo rosolare il soffritto di cipolla, carota e sedano in una pentola con olio evo caldo, aggiungete la carne e fate rosolare bene anch’essa, quando sarà pronta versate il riso e fatelo tostare per circa 1 minuto. Sfumate con un bicchiere di vino bianco e man mano che la cottura andrà avanti aggiungete bicchieri di acqua calda o di brodo vegetale se preferite.

 

Salate e pepate, il riso dovrà essere asciutto e al dente.

 

cavolmeteora, involtini di verza, palline di verza, involtini di riso e verza, polpette di verza e risoFatelo intiepidire, scolate le foglie del cavolo, iniziate la composizione del piatto ponendo un mestolo di riso al centro di ogni foglia, richiudete la foglia su se stessa stringendola bene tra le mani, compattate bene il riso e la foglia, ponete su un piatto da portata e servitele accompagnate dalla salsa calda.

 

Le palline di verza possono essere preparate anche il giorno prima, si possono scaldare nel microonde o al vapore (fate attenzione in questo caso a lasciare il riso e le foglie più al dente, in questo modo non si scuoceranno mentre le riscalderete). Ottime anche servite con panna acida o dolce, maionese addizionata di aceto, calde o fredde!!!

 

 

Perchè questo nome? Durante una cena con i nostri amici discutevamo di meteore e meteoriti che a quanto pare potrebbero colpire il nostro pianeta nei prossimi mesi…notando che quello che avevamo nel piatto assomigliasse (molto vagamente 😛 ) per l’appunto a meteore e/o meteoriti abbiamo pensato di esorcizzare la cosa scherzandoci su e dedicandolo a…qualcosa che in realtà ci preoccupa! Questo piatto è tipico dell’est europa e questa ricetta in particolare ci è stata insegnata da un nostro amico ucraino!

Tagliatelle ai gamberi

tagliatelle ai gamberi, gamberi, tagliatelle in bianco, pannaINGREDIENTI:

per 2 persone

 

– 200 gr di code di gambero

– 200 ml di panna da cucina

– 1 spicchio di aglio

– 1/2 bicchiere di brandy

– sale

– peperoncino q.b.

– olio evo q.b.

– 200 gr di tagliatelle all’uovo

 

PREPARAZIONE:

 

Scaldate in una pentola un filo di olio evo con lo spicchio d’ aglio ed il peperoncino, aggiugete poi le code di gambero, precedentemente sgusciate e tritate finemente, sfumate tutto con il brandy. Aggiustate di sale.

 

Nel frattempo portate a bollore abbondante acqua salata.

 

Quando i gamberi saranno cotti, segnete il fuoco e aggiungete la panna.

 

Quando le tagliatelle saranno pronte scolatele e saltatele nel sugo, servite calde!!!

 

Questo è un ottimo piatto da preparare magari proprio per l’ultimo dell’anno!!! Scusate la nostra lunga assenza ma purtroppo non sono stata bene e mi sono dovuta prendere cura di me stessa, non che ora stia proprio meglio ma…proprio stasera una mia carissima amica mi ha fatto notare che era una vita che non mi dedicavo al blog e … mi sono fatta coraggio e malgrado fosse tardi ho deciso di prendere una delle ricette che avevo pronte e di pubblicarla, spero vi siamo mancate, anche pochino!!! Un abbraccio forte e a presto!!!

Sagne e pasuli (pasta e fagioli) a modo mio (Salento)

pasta e fagioli, saghe e pasuli, fagioli borlottiINGREDIENTI:

X 2 PERSONE

 

– 100 gr di fagioli borlotti secchi o in scatola

– 1 bicchiere di passata di pomodoro

– cipolla, carote, sedano q.b.

– 1 spicchio di aglio

– 1 peperoncino piccante

– 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato

– olio evo q.b.

– sale q.b.

– 2 fette di speck

per la pasta: 100 gr di farina di grano duro, acqua a temperatura ambiente q.b.

 

 

PROCEDIMENTO

 

Mettete i fagioli secchi in ammollo dalla sera prima, poi lessateli in acqua bollente con un pizzico di sale, non cuoceteli troppo: finiranno gli ultimi minuti di cottura nel sugo.

Altrimenti : aprite un barattolo di fagioli borlotti lessi al naturale e scolateli.

Scaldate in una pentola un filo di olio evo e, dopo aver fatto un trito con carote, cipolla e sedano, far dorare tutto nell’olio, aggiungere lo spicchio d’aglio in camicia, lo speck, la salsa, un pochino d’acqua, il peperoncino tagliato a metà, aggiustate di sale e  lasciate cuocere per 30 minuti circa.

Nel frattempo preparate la pasta fatta in casa: impastate la farina insieme all’acqua, pochissima, dovrete ottenere un composto morbido ed elastico.

Tirate la pasta con il mattarello e ricavatene delle “pappardelle” larghe circa 2 cm, spesse circa 2 mm, poi tagliatele in tre parti in modo da ottenere dei rettangolini larghi e corti.

Cuocete la pasta in acqua bollente per circa 2minuti.

A cottura versare all’interno del sugo i fagioli scolati e fate cuocere tutto insieme per altri 10 minuti.

Quando la pasta sarà cotta saltatela nel sugo che non dovrà essere troppo asciutto e servite con una spolverata di parmigiano.

Rigatoni macinato e zucchine

rigatoni macinato e zucchine, primi piatti, pasta con zucchine, pasta con macinato, rigatoniINGREDIENTI:

X 2 PERSONE

 

– 200 gr di rigatoni rigati

– 2 zucchine medie

– 100 gr di macinato di bovino

– olio evo q.b.

– sale q.b.

– cipolla q.b.

– parmigiano q.b.

 

PREPARAZIONE

 

In una pentola mettete l’acqua per la pasta, a bollore salate e versate i rigatoni.

In una padella, invece, versate un filo d’olio evo ed un po di cipolla tritata bene: fatela dorare. Aggiungete il macinato,un pizzico di sale e fate rosolare.

Nel frattempo lavate le zucchine e tagliatele a rondelle ( 2-3 mm di spessore ).

Quando il macinato sarà ben rosolato aggiungete le zucchine insieme a mezzo bicchiere d’acqua.

Arrivate a cottura, versate la pasta nella padella e fatela saltare con l’aggiunta di una sploverata di parmigiano.

Il vostro primo è pronto da mettere in tavola!