Liquore al cioccolato

liquore al cioccolato, cioccolatoIn attesa del sole…

 

INGREDIENTI:

200 ml  alcool 95 gradi
– 500 gr di cioccolato fondente
– 600 gr zucchero
– 1 l latte intero

 

 PROCEDIMENTO

Fate sciogliere il cioccolato a bagno maria, aggiungete lo zucchero, il latte facendo attenzione a non formare grumi, portate a bollore e poi spegnete.

Quando il preparato sarà ben freddo, aggiungete l’alcool, mescolate bene ed imbottigliate! Si può bere da subito, ma noi consigliamo di aspettare un paio di giorni.

Conservatelo in luogo fresco e buio per max 6 mesi.

 

Questo è uno dei miei liquori preferiti: cremoso, dolce ma non troppo e alcolico al punto giusto…ottimo per affrontare il freddo, se volete lo potete provare anche caldo (tipo punch) basteranno pochi secondi nel microonde 🙂 ottimo!!! oppure in un pentolino…

 

Liquore al basilico (elisir)

Un nuovo liquore (o elisir) dei nostri 6 che avevamo messo in macerazione

liquore al basilico, elisir al basilico, basilico, liquoreINGREDIENTI

 

– 25 foglie di basilico fresco

– 150 ml di alcool a 95°

– 150 ml di acqua

– 105 gr di zucchero

 

PREPARAZIONE

 

 

In un vaso a di vetro a chiusura, mettete le foglie di basilico (lavate ed asciugate) e l’alcool, lasciate a macerare per 10 giorni, agitando ogni giorno.

 

Al termine dei giorni, mettete in un pentolino l’acqua e lo zucchero facendolo sciogliore bene su fiamma bassa e mescolate spesso. Fate bollire per qualche minuto.

 

Quando lo sciroppo sarà freddo, mettetelo nella vostra bottiglia per il liquore.

 

Filtrate il composto di foglie e alcool con un canovaccio e strizzatelo bene con le foglie ancora all’interno. Versatelo nella bottiglia contenente lo sciroppo ed agitate.

 

Lasciate riposare il liquore per altri 10 giorni prima di consumarlo!

 

Ottimo a fine pasto come digestivo.

 

Versate questo liquore in una graziosa bottiglia trasparente… un bigliettino, un nastrino, un fiocchetto ed ecco un regalo gustoso, prezioso ed originale da poter donare.

 

Una sola raccomandazione per voi… a Natale, o in qualsiasi altra occasione, donare a chi si vuole bene, qualcosa creato con le proprie mani, è un grande rischio: purtroppo non tutti sono in grado di apprezzare e conprenderne fino in fondo il valore effettivo.

 

Il “fatto in casa” viene spesso associato al: veloce, facile, economico, cosa che, noi tutti appassionati, sappiamo non essere vero. La ricerca delle materie prime eccellenti, la sperimentazione e i tempi di preparazione, fanno acquisire a questi prodotti un valore di gran lunga superiore a quelli trovati in commercio, facendoli diventerare dei piccoli tesori culinari che, ahimè, potrebbero finire nella spazzatura senza essere neanche assaggiati.

 

 

 

Liquore al melograno o melagrana (elisir)

Ciao a tutti amici del blog! Eccoci di ritorno…! è periodo di straordinari a lavoro! Mille cose da fare e…, si sà, viene prima il dovere e poi il blog (il piacere)!!! Questo fine settimana, finalmente, siamo riuscite a fare il liquore al melograno ( se ve lo siete perso cliccate qui!) ed oggi ve lo postiamo! Speriamo di liberarci presto da tutto questo trambusto e ritornare alla nostra routine! Altrimenti…, quando lo assaggerete, dedicateci un brindisi! Noi lo abbiamo già fatto!

liquore al melograno, elisir di melagrana, liquore alla melagrana, elisir al melograno, elisir corroboranteINGREDIENTI:

– 150 gr di chicchi di melagrana

– 150 ml di alcool

– 150 ml di acqua

– 150 gr di zucchero

Con questi ingredienti otterrete poco meno di mezzo litro di liquore. Noi abbiamo usato queste dosi per evitare “sprechi”: ne abbiamo fatti diversi tipi, tutti da assaggiare per la prima volta! 🙂 Voi potrete modificarle a vostro piacimento.

 

PROCEDIMENTO

 

In un vaso a di vetro a chiusura, mettete i chicchi di melagrana e l’alcool, lasciate a macerare per 10 giorni, agitando ogni giorno.

Al termine dei giorni, mettete in un pentolino l’acqua e lo zucchero facendolo sciogliore bene su fiamma bassa e mescolate spesso. Fate bollire per qualche minuto.

Quando lo sciroppo sarà freddo, mettetelo nella vostra bottiglia per il liquore.

Filtrate il composto di chicchi e alcool con un canovaccio e strizzatelo bene con i chicchi ancora all’interno in modo da spremerli un po.  Versatelo nella bottiglia contenente lo sciroppo ed agitate.

Lasciate riposare il liquore per altri 10 giorni prima di consumarlo…noi non abbiamo resistito e lo abbiamo fatto subito..mmm aspettiamo altri 10 giorni và! 😛 Scherziamo! E’ molto buono ma, sicuramente, lo sarà di più dopo aver riposato: così (a temperatura ambiente) risultava troppo intenso il sapore dell’alcool… lo riproveremo e si vedrà! 😉

Elisir (o liquori) alle bacche ed erbe aromatiche

liquori misti.jpg

Con elisir, in erboristeria, vengono definiti i preparati alcolici corroboranti.

Sono a tutti gli effetti dei liquori il cui uso deve essere considerato a scopo medicinale e terapeutico. La gradazione varia da 40° a 65° pertanto meglio se assunti con moderazione.

Sono necessari pochi ingredienti per preparare un liquore casalingo; avendo così un prodotto fatto in casa, naturale e magari di vostra invenzione. Basta variare i componenti: aggiungendo un’erba, la buccia di un frutto, o cambiando la gradazione alcoolica, quantità di zucchero ed ingredienti stessi.

Rosoli, liquori, vini medicati, fanno parte della tradizione popolare, attingendo a queste ricette e modificandole potremo personalizzarle e renderle più gradevoli al nostro palato, sarà divertente ed economico.

IMG_6283.JPGIn questa foto potrete vedere alcune delle bacche che abbiamo trovato: rosa canina, prugnolo, biancospino.

 

 

 

 

 

 

IMG_6285.JPGbacche di ginepro

 

 

 

 

 

Abbiamo lavato le bacche, le foglie di basilico e le abbiamo fatte asciugare su dei canovacci.

Abbiamo sgranato il melograno.

Essendo un esperimento e non conoscendo il sapore finale, abbiamo pensato quindi di ridurre le dosi al minimo, per non avere sprechi. L’anno prossimo i più buoni verranno fatti con dosi maggiori.

Abbiamo preso dei vasetti di vetro puliti ed asciutti e al loro interno abbiamo messo gli ingredienti come segue:

– Elisir di melograno : in 150 ml di alcool a 95° schiacciamo leggermente 150 gr di chicchi di melograno. Lasciamo a macerare per 10 – 15 giorni, al buio, in luogo fresco ed asciutto e, di tanto in tanto agitarlo.

– Elisir di prugnolo : in 150 ml d’alcool a 95° schiacciamo leggermente 50 gr di prugnoli, aggiungiamo 1/2 chiodo di garofano,un piccolissimo pizzico di cannella ed una strisciolina di scorza di limone (attenzione a non prendere la parte bianca). Lasciamo macerare per almeno un mese, al buio, in luogo fresco ed asciutto e, di tanto in tanto agitarlo.

– Elisir di biancospino : in 75 ml di alcool a 95° pestiamo 60 gr di bacche di biancospino ed aggiungiamo 2 madorle spellate e tritate. Lasciamo macerare per 15 giorni, al buio, in luogo fresco ed asciutto e, di tanto in tanto agitarlo.

– Elisir di rosa canina : in 150 ml d’alcool a 95° mettiamo 75gr di bacche di biancospino. Lasciamo macerare per 3 mesi, al buio, in luogo fresco ed asciutto e, di tanto in tanto agitarlo.

– Elisir di basilico: in 150 ml d’alcool a 95° mettiamo 25 foglie (circa) di basilico e le pestiamo un po. Lasciamo macerare per 10 giorni, al buio, in luogo fresco ed asciutto e, di tanto in tanto agitarlo.

– Elisir di ginepro: in 150 ml d’alcool a 95° schiacciamo 30 gr di bacche, aggiungiamo una strisciolina di scorza di limone (senza parte bianca), un pizzico di cannella ed un rametto di circa 2 cm di pianta di ginepro (compresi gli aghi), è preferibile se sono i germogli. Lasciamo macerare per 15 – 20 giorni, al buio, in luogo fresco ed asciutto e, di tanto in tanto agitarlo.

A questo punto non ci resta che aspettare, trascorso il tempo di macerazione il tutto andrà filtrato, aggiunto lo sciroppo di zucchero e lasciato riposare nuovamente,  ma questo ve lo spiegheremo dettagliatamente a macerazione completata.

Mi raccomando quando andrete a raccogliere anche voi i frutti in natura, badate bene di non razziare tutto e di lasciare qualcosa anche per gli animaletti!