Torta alla frutta di Rò

torrta alla frutta, torta di compleanno, torta auguri, torta, frutta, compleanno, auguri, fragole, ananas, kiwi, bananaINGREDIENTI

Per 10 persone

– 1 Pan di spagna da 500 gr circa potete farlo voi o comprarlo già fatto, vi sconsiglio comunque quelli industriali, affidatevi semmai a prodotti da forno.
– 500 ml di panna per dolci da montare
– 500 ml di crema pasticcera
– fragole q.b.
– banane q.b.
– kiwi q.b.
– ananas q.b.
– o altri tipi di frutta a vostro piacere:melone, pesche, mango etc…

PROCEDIMENTO

torrta alla frutta, torta di compleanno, torta auguri, torta, frutta, compleanno, auguri, fragole, ananas, kiwi, bananaPreparate la crema pasticcera: per la ricetta CLICCA QUI. Lasciatela raffreddare.

Preparate la crema chantilly aggiungendo panna montata alla crema pasticcera (io ne ho messi tre mestoli), aiutandovi con le fruste elettriche per eliminare eventuali grumi presenti.

Lavate e mondate la frutta, tagliatela a fettine sottili (in particolare l’ananas: per facilitare il taglio delle fette di torta).

Tagliate il pan di spagna in tre strati.

Capovolgete la torta prima di iniziare a farcire: quella che era inizialmente la parte superiore diventerà la base, in questo modo avrete una superficie perfetta su cui lavorare.

Bagnate i 3 dischi con uno sciroppo di acqua e zucchero (io uso per ogni 200 ml di acqua 2 cucchiai di zucchero).

Dopo aver bagnato il primo disco ricopritelo con uno strato di crema (avendo cura di lasciare circa un paio di cm di bordo, altrimenti, quando andrete a farcire con la frutta e ad aggiungere gli altri strati, la crema uscirà fuori), iniziate a disporre in maniera concentrica le fettine di frutta prestando attenzione a riempirla bene.

Andate avanti così fino a chiudere con la parte finale.

Ricopriete la torta per intero con panna montata e decorate a vostra scelta con frutta fresca, panna colorata (potrete ottenerla con coloranti alimentari o con frutta frullata), cioccolato fuso e penne gel per creare simpatiche scritte e via dicendo, avrete solo l’imbarazzo della scelta.

Vi consiglio di lasciarla riposare in frigorifero per almeno 6h prima di consumarla.

Si conserva in frigorifero per 3/4 gg max in un contenitore per torte.

torta alla frutta,torta di compleanno,torta auguri,torta,frutta,compleanno,auguri,fragole,ananas,kiwi,bananaLa torta alla frutta è la mia preferita! La adoro! Potrei mangiarne tanta fino a scoppiare, trovarla come sorpresa il giorno del mio compleanno è stato fantastico!

Amo tutto ciò che viene fatto in casa e con amore,  da persone che ami e che ti amano…torte anonime e senza cuore possiamo comprarne tutti in ogni dove, ma torte come questa….beh, in pochi possiamo goderne! Sono fiera della mia compagna che, per la sua primissima volta, si è cimentata nella sua realizzazione e devo dire con grande successo…avrei amato questa torta anche se fosse stato un completo disastro 🙂 ma … è stupenda e buonissima GNAM!

Coppa primaverile al cioccolato

crema al cioccolato con panna, budino, coppa malù, crema fredda, crema senza uovaINGRIEDENTI

(Per 4/5 coppe)

 

– 500 ml di latte

– 200 ml di panna da montare

– 50 gr di zucchero

– 60 gr di burro

– 40 gr di farina 00

– 75 gr di cioccolato fondente

– 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere

 

 

PREPARAZIONE

 

Prendete un pentolino capiente ed antiaderente nel quale farete sciogliere il burro.

 

Incorporate delicatamete al burro la farina.

 

Scaldate il latte con lo zucchero ed il cioccolato tagliato a pezzetti.

 

Unite al burro e farina il cacao ed il latte al cioccolato zuccherato.

 

Fate amalgamare bene tutti gli ingriedenti e versate in coppette o bicchieri (io ho usato quelli della nutella, conservo sempre anche i tappi cosi, come in questi casi, li posso utilizzare come graziosi contenitori).

 

Fate raffredare coprite e mettete in frigo per almeno una notte.

 

Guarnite con panna montata e, come ho fatto io, una farfalla di pasta frolla!!! (Per la ricetta della pasta frolla clicca quì)

 

Ecco! Ora si che la primavera è arrivata! 😛

 

E’ un dolce molto semplice e carino da presentare per una merenda oltre che per un fine pasto, provare per credere…

 

 

Taralli salentini glassati (Lecce) di Ro’

taralli salentini glassati, taralli, glassa, biscotti, dolci pasquali, pasqua, salentoINGREDIENTI:

– 500 gr di farina “00”

– 100 ml di olio evo

– 100 gr di zucchero di canna (va benissimo anche quello classico)

– 1 pizzico di sale

per la glassa

– 500 gr di zucchero semolato

– 125 ml di acqua

 

PREPARAZIONE:

 

In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero ed il pizzico di sale.

Aggiungete poco per volta farina ed olio (continuando a sbattere) fin quando il composto avrà una certa consistenza da poterlo trasferire sul piano di lavoro e finirlo ad impastare con le mani (aggiungendo un po’ di farina se necessario).

Quando l’impasto sarà morbido, liscio ed omogeneo, avvolgetelo con la pellicola e lasciatelo riposare per 30 minuti.

 

taralli salentini glassati, taralli, glassa, biscotti, dolci pasquali, pasqua, salentoTrascorso il tempo, prendete piccole quantità d’impasto per volta e dategli la classica forma del tarallo: fate dei serpentelli dello spessore di 1 cm circa,10 di lunghezza e chiudeteli (le dimensioni, alla fine, siete voi a deciderle, attenti però a non farli troppo spessi).

 

 

 

taralli salentini glassati, taralli, glassa, biscotti, dolci pasquali, pasqua, salentoMettete a bollire, in una pentola capiente, dell’acqua.

Raggiunto il bollore, versate pochi taralli alla volta, facendo attenzione che non si attacchino tra loro o sul fondo.

Tirateli fuori, con una schiumarola, appena salgono a galla.

 

 

 

 

taralli salentini glassati, taralli, glassa, biscotti, dolci pasquali, pasqua, salentoLasciateli ad asciugare su dei canovacci puliti 5-6 ore ( il tempo varierà a seconda della stagione) girandoli almeno una volta.

Infornate a 180° per 30 minuti circa: fino a quando saranno dorati.

 

 

 

 

taralli salentini glassati, taralli, glassa, biscotti, dolci pasquali, pasqua, salentoPER LA GLASSA:

Versate in un pentolino i 125 ml di acqua e i 500 gr di zucchero.

Mettete su fuoco medio, mescolate bene e portate a bollore.

Spegnete il fuoco quando lo sciroppo diventerà trasparente e filerà tra le dita.

Immergete il pentolino per metà, in una ciotola contenente acqua e ghiaccio.

Quando lo sciroppo si sarà intiepidito, montatelo con una frusta elettrica fin quando non diventerà bianco come nella foto, e diventerà glassa; tenderà a solidificarsi velocemente quindi per rallentare il processo potete tenere il contenitore a bagnomaria o come ho fatto io: di tanto in tanto, nel microonde per 1 minuto.

A questo punto la potrete utilizzare per spennellare la superficie dei vostri taralli, potrete inoltre aggiungere zuccherini colorati etc… in base alla vostra fantasia, nella ricetta originale chiaramente non ci sono 😉 .

 

Come potete vedere dalle foto i nostri taralli hanno tutti una grandezza diversa, il bello del “fatto in casa” ma non vi preoccupate perchè una volta cotti e glassati saranno bellissimi, ci siamo dimenticate di fare la foto ai taralli appena sfornati, ma vi assicuro la superficie si levigherà e gonfieranno un pochino, arricchiti poi dalla glassa e zuccherini saranno stupendi e, la loro diversità sarà solo un pregio! Mi raccomando, quando chiudete i taralli di fare attenzione, premete bene l’impasto, come avrete sempre visto dalle foto, altrimenti si aprono 😛                                                                                                                                   Dolce tipico Salentino, i taralli si preparano nei giorni di festa, soprattutto a Pasqua, troverete tante ricette, ognuno ha la sua! Questa è la nostra! Si possono fare dolci o salati, ai semi di finocchio, piccanti, semplici al vino bianco…., a casa nostra, i taralli riscuotono sempre un successone! A presto con la ricetta dei taralli al vino…gnam!

 

 

Biscotti al cioccolato e pistacchi

Biscotti di cioccolato e pistacchiINGREDIENTI:

– 175 gr di cioccolato fondente

– 200 gr di farina “00”

– 1 cucchiaino e 1/2 di lievito in polvere per dolci

– 75 gr di zucchero semolato

– 50 gr di farina di mais tipo fioretto

– 2 uova leggermente sbattute

– 75 gr di pistacchi non salati

– 1/2 bicchiere di olio di semi di girasole

– zucchero a velo per decorare

 

 

PROCEDIMENTO:

 

Preriscaldate il forno a 160°, poi stendete un foglio di carta da forno sopra una placca.

Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria o al microonde.

Setacciate le farine ed il lievito in una terrina; aggiungete lo zucchero, le uova e i pistacchi.

 

Aggiungete anche il cioccolato fuso e l’olio; mescolate il tutto con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto morbido.

 

Dividetelo in due parti e, dopo aver leggermente infarinato le mani, formate due salsicciotti.

 

Deponeteli sulla placca, alla giusta distanza tra loro, in modo che non si attacchino durante la cottura; quindi premete fino ad ottenere uno spessore di circa 2cm. Infornate e lasciate cuocere per 30 minuti circa.

 

Biscotti di cioccolato e pistacchiSfornate e lasciate raffreddar: sono pronti se li preferite più morbidi, altrimenti infornateli nuovamente dopo averli tagliati a tranci obliqui per circa 10 minuti, se li preferite più croccanti (tipo cantucci).

Fate raffreddare e spolverate con lo zucchero a velo!!!

 

Ottimi per ogni occasione, spero piacciano anche a voi! Gnam!

Pesche dolci di carnevale

pesche dolci di carnevale, pesche, dolci carnevale, carnevale, dolci, cremaINGREDIENTI:

per circa 15 pesche

 

– 1 uovo

 

– 150 gr di zucchero semolato

 

– 50 gr di lievito di birra

 

– 1/2 litro di latte

 

– 1 bustina di vanillina

 

– 1 limone grattugiato

 

– 200 ml di olio di semi di girasole

 

– 500 gr di farina manitoba

 

– 500 gr di farina “00”

 

– alchermes q.b.

 

– zucchero semolato q.b.

 

 

per la crema pasticcera da usare come farcia:

 

– 120 gr di zucchero semolato

 

– 50 gr di farina “00”

 

– 6 tuorli d’uovo

 

– 1/2 litro di latte

 

 

 

PROCEDIMENTO:

 

Crema pasticcera:

 

Mescolate i tuorli con lo zucchero e la farina.

 

Quando il composto sarà omogeneo aggiungete a filo il latte.

 

Trasferite il composto in una pentola antiaderente e cuocete a fuoco basso fino ad arrivare a bollore.

 

Quando la crema sarà cotta trasferitela in un contenitore e coprite con della pellicola trasparente: in questo modo la superficie non si seccherà.

 

Prima di usare la crema raffreddata, con l’aiuto di una frusta elettrica, frullatela in modo che sia soffice e senza grumi.

 

Impasto delle pesche:

In questo caso ho usato quello dei maritozzi: per la ricetta clicca quì, formando dei panini del peso di circa 30 gr.

 

Praticate sul fondo del panino, con un coltello a punta, un foro che dovrà essere a forma di cono all’interno del quale metterete la crema. Sovrapponete le pesche come ho fatto io nella foto.

 

Spennellate la superfice con il liquore e spolverate con dello zucchero semolato.

 

Si conservano in frigorifero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Maritozzi (pane dolce) Marche

maritozzi, pane dolce, marche, colazione INGREDIENTI:

– 1 uovo

– 150 gr di zucchero semolato

–  50 gr di lievito di birra

– 1/2 litro di latte

– 1 bustina di vanillina

– 1 limone grattugiato

– 200 ml di olio di semi di girasole

– 500 gr di farina manitoba

– 500 gr di farina “00” (nella ricetta originale 1 kg di farina “00”)

– gocce di cioccolato (per arricchire)

– acqua e zucchero per terminare tutto q.b

 

PROCEDIMENTO

 

Intiepidite il latte e scioglieteci dentro il lievito.

 

Sbattete l’uovo con lo zucchero, la buccia grattugiata del limone, l’olio di semi ed infine il latte.

 

Aggiungete poco alla volta la farina e la vanillina.

 

Dovrete ottenere un impasto molto morbido ed elastico.

 

 

 

impasto lievitato.jpgDopo averlo lavorato, incidete a croce la superficie e lasciatelo lievitare, coperto da pellicola trasparente, all’nterno di un contenitore fino al suo raddoppio.

 

 

 

 

 

 

forma lievitata.jpgQuando l’impasto avrà finito la sua lievitazione, lavoratelo ancora un pochino ed iniziate a formare, a vostro piacimento, i maritozzi; potrete farli della forma che più preferite:trecce, girelle, paninetti etc… in questo momento potrete mettere all’interno delle gocce di cioccolato o altro come uvetta passa o canditi.

 

 

 

Dopo aver dato all’impasto la forma desiderata, mettetelo, coperto da pellicola trasparente ed un canovaccio, all’interno di una teglia ricoperta da carta da forno. Dovrà rimanerci fino al suo raddoppio.

 

 

 

sfornati.jpgQuando sarà terminata la seconda lievitazione, cuocete a forno preriscaldato a 180° fino a quando la superficie sarà dorata.

 

 

 

 

 

 

 

maritozzi.jpg

Dopo averli fatti raffreddare, spennellate la superficie del maritozzo con acqua e spolverate con zucchero semolato.

 

 

 

 

Potrete farcire i maritozzi con crema alle nocciole, marmellata o panna montata…una delizia per il palato per una colazione da leoni!!! Gnam!!!

 

 

 

 

 

Per questa ricetta ringrazio di cuore Benedetta 1972

 

Cuori al cioccolato

cuori al cioccolato, torta al cioccolato, cioccolato, san valentino, ricette san valentinoINGREDIENTI:

 

300 gr di cioccolato fondente

– 145 gr di burro

– 150 gr di zucchero semolato

– 6 uova

– cacao amaro (facoltativo)

– cuoricini di zucchero per decorare

 

PROCEDIMENTO

 

Dopo aver tritato il cioccolato e ridotto a dadini il burro riunite tutto e fate fondere a bagnomaria o a microonde.

 

Separate i tuorli dagli albumi.

 

Montate i tuorli con 100 gr di zucchero, quando il composto sarà spumoso versatevi a filo il mix di cioccolato e burro fusi mescolando in continuazione.

 

Montate gli albumi ed aggiungete lo zucchero rimasto. Quando saranno ben fermi amalgamateli al composto di uova e cioccolato.

 

Versate il composto  a vostra scelta: in uno stampo a cuore, in piccoli stampini a cuore, pirottini a forma di cuore o in una teglia quadrata ( come ho fatto io, ho poi usato dei coppapasta per formare i cuoricini ) ricoperta da carta da forno.

 

Cuocete nel forno caldo a 180° per 30 minuti, poi abbassate la temperatura a 120° e proseguite la cottura per altri 10.

 

Lasciate intiepidire la torta, e sbizzarritevi con decorazioni varie: cuoricini di zucchero, panna, frutta, gelato!

 

cuori al cioccolato, torta al cioccolato, cioccolato, san valentino, ricette san valentinoQuesta ricetta è ottima per gli amanti…del cioccolato, morbida ed affatto secca, potrete accompagnare i cuoricini con dei lamponi: per chi ama i contrasti e vuole esaltare al meglio i sapori o, accompagnata da panna montata per quelli che: la dolcezza non è mai troppa!!!

San Valentino…l’ennesima festa consumistica…quindi perchè non andare contro corrente anche in questo giorno e  preparare con le proprie mani manicaretti per il nostro amore? Tutti possono entrare in un negozio ed acquistare qualcosa di bello e buono ma…farlo con le proprie mani, farlo con amore, non sarà importante tanto il risultato finale, quanto il contenuto: il vostro amore! Quindi anche per voi che non avete grande dimestichezza ai fornelli: non scoraggiatevi e azzardate!!! Tanti auguri e gnam

Tiramisù di Nu

tiramisù di Nu, tiramisù, dolci al cucchiaio, dolce al mascarpone, dolci freddiINGREDIENTI:

 

– 500 gr di mascarpone

– 5 tuorli

– 250 gr di zucchero semolato

– 200 ml di panna da montare già zuccherata

– q.b. caffè lungo (non zuccherato)

– q.b. savoiardi

– q.b. cacao amaro in polvere

 

PROCEDIMENTO:

 

Montate i tuorli con lo zucchero, unite il mascarpone e la panna montata.

Bagnate i savoiardi nel caffè e foderateci la base di un contenitore a vostra scelta (io di solito uso una pirofila in vetro).

 

Ricoprite i savoiardi con la crema, livellate la superficie e spolveratela con il cacao amaro.

 

Lasciate riposare il dolce in frigo almeno per una notte!

 

Adoro questo dolce, veloce e pratico da preparare anche per chi non ha molto tempo da dedicare ai fornelli, soffice e compatto è tra i miei classici preferiti! Gnam!

Ciambella di mais al cioccolato

ciambella di mais al cioccolato, mais, dolce al maisINGREDIENTI

per 6 persone

 

– 120 gr di farina di mais (fioretto)

– 70 gr di farina “00”

– 80 gr di fecola di patate

– 170 gr di burro

– 170 gr di zucchero semolato

– 6 uova

– 1 bustina di lievito in polvere

– 50 gr di cioccolato fondente in pezzi o gocce

– 1 pizzico di sale

– facoltativo per la decorazione: 2 cucchiai di zucchero a velo; scaglie di cioccolato o cioccolato fuso. 

 

 

PROCEDIMENTO:

 

Lasciate ammorbidire a temperatura ambiente il burro. Mescolate insieme tutte le farine, il lievito ed il sale.

Tritate finemente il cioccolato.

 Separate i tuorli dagli albumi.

Montate a neve ferma gli albumi (per ottenere un ottimo risultato gli albumi dovranno essere a temperatura ambiente e dovrà essere aggiunto 1 pizzico di sale).

Lavorate il burro ammorbidito con lo zucchero fino ad ottenere una crema morbida, aggiungete i tuorli, il cioccolato e la miscela di farine.

Aggiungete infine gli albumi montati a neve mescolando dal basso verso l’alto per non smontarli.

Imburrate ed infarinate uno stampo, versateci dentro il composto e cuocete in forno preriscaldato a 180°  per 50 minuti circa. Provate la cottura, infilando uno stecchino nel dolce: deve uscire asciutto.

Spegnete il forno, aprite lo sportello e fate raffreddare il dolce.

 

Sformate il dolce e, a piacere, spolverizzate con zucchero a velo e scaglie di cioccolato.

 

Ottimo! Gnam!

Pane di banane

pane di banane, plumcake di banane, banane, plumcakeINGREDIENTI:

– 300 gr di farina “00”

– 20 gr di lievito in polvere

– 300 gr di banane mature

– 300 gr di zucchero di canna

– 3 uova

– 80 ml di olio evo

– 60 ml di latte

– 1/2 bicchierino di rum ( facoltativo)

– un pizzico di sale

– farina e burro per la teglia

 

PREPARAZIONE:

 

Sbucciate le banane e frullatele bene fino ad ottenere una purea. Versate la purea in un recipiente ed aggiungete lo zucchero, mescolate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete le uova, la farina, il lievito ed il sale, mescolate bene aggiungete infine il latte, il rum e l’olio, continuate a mescolare bene il composto fino ad ottenere una pasta liscia. Imburrate e infarinate una teglia da plumcake, versatevi il composto e cuocete in forno a 150° per 90 minuti.

 

 

Se vi è piaciuto lo scorso dolce di banane sicuramente apprezzerete anche questo, molto veloce da fare e semplice, io non ho usato il rum! Spero piaccia tanto anche a voi e mi raccomando…fatemi sapere!