Biscotti al farro, cioccolato e cornflakes

Biscotti al farro cioccolato e cornflakes, biscotti, farro, cioccolato, cornflakesINGREDIENTI:

– 150 gr  di burro morbido
– 150 gr di zucchero di canna
– 2 uova
– 300 gr di farina di farro
– 150 gr di gocce di cioccolato
– 1/2 bustina di lievito per dolci
– q.b. corn flakes o se preferite riso soffiato al cioccolato, vi consiglio di provare in tutti e due i modi 🙂

PROCEDIMENTO:

Lavorate il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema morbida.
Aggiungete le uova, la farina setacciata con il lievito ed infine le gocce di cioccolato.
Fate delle palline con l’impasto e poi passatele nei cereali, appoggiatele su una placca, che avrete ricoperto da carta da forno.
Cuocete i biscotti in forno preriscaldato a 180° per 20″ circa.
Fate raffreddare su una griglia, conservare in una scatola di latta!

Questi biscotti sono tra i miei preferiti! Buoni e nutrienti sono da provare! Gnam!

Roast beef in crosta di sale

roast beef in crosta di sale,roast beef,roast beef pomodorini rucola e grana,secondi piatti,carne bovina,arrosto,secondi di carne,scamoneINGREDIENTI
Per 6 persone

– 1Kg circa di carne bovina per roast beef: Nel classico roast beef all’inglese si prevede il taglio della lombata che va dalla sesta alla nona vertebra, essendo questo un arrosto “importante” (anche per le dimensioni, infatti questo taglio si aggira intorno ai 3kg di peso)  vengono utilizzati più comunemente altri tagli quali: la lombata (cioè una fiorentina senza filetto e disossata) , filetto, scamone e girello; fatevi consigliare se avete dubbi dal vostro macellaio di fiducia.  Il nostro taglio è di scamone, ottimo rapporto qualità prezzo.
– Sale grosso q.b.
– Aromi misti: rosmarino, alloro, salvia, pepe nero, tutti q.b.

Per condire l’arrosto una volta pronto:
– pomodorini pachino q.b.
– rucola q.b.
– scaglie di grana q.b
– olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

Roast beef in crosta di sale, roast beef, roast beef pomodorini rucola e grana, secondi piatti, carne bovina, arrosto, secondi di carne, scamoneCondite il sale con gli aromi freschi o secchi, ben tritati.
Foderate una teglia da forno con almeno 1 cm di sale aromatizzato, ponete la carne, che avrete precedentemente avvolto nella retina per arrosti, al centro della teglia.
Roast beef in crosta di sale, roast beef, roast beef pomodorini rucola e grana, secondi piatti, carne bovina, arrosto, secondi di carne, scamoneRicoprite totalmente la carne con altro sale senza lasciare spazi vuoti.
Infornate in forno preriscaldato a 200° per circa 40 minuti se lo volete ben cotto, 30 per una media cottura, 20 per lasciarlo al sangue. In tutti i casi state tranquilli la carne resterà tenera e saporita.

Roast beef in crosta di sale, roast beef, roast beef pomodorini rucola e grana, secondi piatti, carne bovina, arrosto, secondi di carne, scamoneTerminata la cottura rompete la crosta di sale.
Lasciate raffreddare bene e poi tagliate a fettine sottili (meglio se con un’ affettatrice).

 

Roast beef in crosta di sale, roast beef, roast beef pomodorini rucola e grana, secondi piatti, carne bovina, arrosto, secondi di carne, scamoneFate attenzione che la carne sia ben fredda in modo da ottenere fettine compatte.

 

 

roast beef in crosta di sale,roast beef,roast beef pomodorini rucola e grana,secondi piatti,carne bovina,arrosto,secondi di carne,scamoneDopo aver tagliato le fettine di carne, mettetele su un piatto da portata e guarnite con la rucola e i pomodorini (tutto naturalmente lavato e mondato 😛 ) qualche scaglia di grana e un bel filo di olio evo!
È una delle tecniche più antiche eppure sempre attuale. La cottura al sale riscuote consensi trasversali, sia tra chi cucina (vanta fan tra le mura domestiche, nelle trattorie e nei ristoranti gourmet) ,sia tra chi mangia (piace ai buongustai impenitenti e ai forzati  delle diete).
Fa parte della grande famiglia delle cotture in cui l’obiettivo è cuocere l’ingrediente senza aggiunta di grassi, perché si sfruttano gli umori della materia stessa che, chiusi in un guscio, non possono evaporare: come nella cottura al cartoccio, alla cenere, alla creta a sua volta evoluzione della cottura sotto sabbia o sotto terra e nella più moderna sottovuoto.
Ormai siamo a primavera inoltrata, anche se fuori dalla finestra la pioggia che scende sembra dire altro…quindi le nostre abitudini alimentari stanno cambiando, abbandonati i piatti invernali, elaborati e troppo ricchi di grassi (non per la prova costume…a noi non importa) ci inoltriamo in piatti leggeri e nutrienti.
A primavera, insieme alla natura che ci circonda, si sveglia anche il nostro corpo, cambia la stagione e cambiano le nostre esigenze nutrizionali, l’arrivo del caldo, oltre che farci sudare ci fa anche venire voglia di stare all’aperto e di essere più attivi.
 Avremo quindi bisogno di tanti sali minerali e vitamine…non imbottiamoci di rimedi comprati in farmacia ma abbandoniamoci alla buona e sana alimentazione!
Quindi finchè ancora il tempo ce lo permette, adoperiamo il forno e che roast beef sia!  Non dimenticate che la ricetta fatta da noi è solo uno dei mille modi in cui potrete mangiare questo roast beef…se vi avanza, mettetelo all’interno di un panino insieme ad insalata pomodoro e formaggio spalmabile…ideale per un pic-nic! Gnam!

Torta alla frutta di Rò

torrta alla frutta, torta di compleanno, torta auguri, torta, frutta, compleanno, auguri, fragole, ananas, kiwi, bananaINGREDIENTI

Per 10 persone

– 1 Pan di spagna da 500 gr circa potete farlo voi o comprarlo già fatto, vi sconsiglio comunque quelli industriali, affidatevi semmai a prodotti da forno.
– 500 ml di panna per dolci da montare
– 500 ml di crema pasticcera
– fragole q.b.
– banane q.b.
– kiwi q.b.
– ananas q.b.
– o altri tipi di frutta a vostro piacere:melone, pesche, mango etc…

PROCEDIMENTO

torrta alla frutta, torta di compleanno, torta auguri, torta, frutta, compleanno, auguri, fragole, ananas, kiwi, bananaPreparate la crema pasticcera: per la ricetta CLICCA QUI. Lasciatela raffreddare.

Preparate la crema chantilly aggiungendo panna montata alla crema pasticcera (io ne ho messi tre mestoli), aiutandovi con le fruste elettriche per eliminare eventuali grumi presenti.

Lavate e mondate la frutta, tagliatela a fettine sottili (in particolare l’ananas: per facilitare il taglio delle fette di torta).

Tagliate il pan di spagna in tre strati.

Capovolgete la torta prima di iniziare a farcire: quella che era inizialmente la parte superiore diventerà la base, in questo modo avrete una superficie perfetta su cui lavorare.

Bagnate i 3 dischi con uno sciroppo di acqua e zucchero (io uso per ogni 200 ml di acqua 2 cucchiai di zucchero).

Dopo aver bagnato il primo disco ricopritelo con uno strato di crema (avendo cura di lasciare circa un paio di cm di bordo, altrimenti, quando andrete a farcire con la frutta e ad aggiungere gli altri strati, la crema uscirà fuori), iniziate a disporre in maniera concentrica le fettine di frutta prestando attenzione a riempirla bene.

Andate avanti così fino a chiudere con la parte finale.

Ricopriete la torta per intero con panna montata e decorate a vostra scelta con frutta fresca, panna colorata (potrete ottenerla con coloranti alimentari o con frutta frullata), cioccolato fuso e penne gel per creare simpatiche scritte e via dicendo, avrete solo l’imbarazzo della scelta.

Vi consiglio di lasciarla riposare in frigorifero per almeno 6h prima di consumarla.

Si conserva in frigorifero per 3/4 gg max in un contenitore per torte.

torta alla frutta,torta di compleanno,torta auguri,torta,frutta,compleanno,auguri,fragole,ananas,kiwi,bananaLa torta alla frutta è la mia preferita! La adoro! Potrei mangiarne tanta fino a scoppiare, trovarla come sorpresa il giorno del mio compleanno è stato fantastico!

Amo tutto ciò che viene fatto in casa e con amore,  da persone che ami e che ti amano…torte anonime e senza cuore possiamo comprarne tutti in ogni dove, ma torte come questa….beh, in pochi possiamo goderne! Sono fiera della mia compagna che, per la sua primissima volta, si è cimentata nella sua realizzazione e devo dire con grande successo…avrei amato questa torta anche se fosse stato un completo disastro 🙂 ma … è stupenda e buonissima GNAM!

Pasta melanzane e speck

Pasta melanzane e speck

INGREDIENTI

Per 2 persone

– 1 melanzana piccola
– 50 gr di speck tagliato a fette
– olio evo q.b.
– 1 mestolino di latte
– 1 mestolino di acqua di cottura
– 200 gr di pasta qualsiasi formato (ho usato le reginette)
– 1 mozzarella da 125 gr
– sale q.b.

PROCEDIMENTO

Tagliate la melanzana a rondelle sottili (3-4 mm di spessore) e cuocetele sulla piastra con un filo d’olio e sale.

Mettete a bollire abbondante acqua salata per la pasta.

In una pentola mettete un filo d’olio e fateci rosolare lo speck tagliato a striscioline.

Quando le melanzane saranno cotte, tagliatele a listarelle e versatele nella pentola con lo speck. Fate cuocere tutto per un paio di minuti.

Tagliate la mozzarella a cubetti.

A cottura mantecate la pasta nella pentola, avendo cura di aggiungere prima un mestolo di acqua di cottura e uno di latte, spolverare con del parmigiano se vi piace.

Impiattate e guarnite con la dadolata di mozzarella, la vostra pasta melanzane e speck è pronta!

Buon appetito!!!

Tagliatelle paglia e fieno agli scampi

tagliatelle agli scampi, tagliatelle paglia e fieno, scampi, pasta agli scampiINGREDIENTI:

per 2 persone

 

– 300 gr di tagliatelle paglia e fieno

– 8 scampi grandi e freschi

– 1 spicchio di aglio

– prezzemolo fresco q.b. (io non ho potuto usarlo 🙁 )

– vino bianco per sfumare q.b.

– olie evo q.b.

– sale q.b.

 

 

PROCEDIMENTO:

 

In una pentola portate a bollore dell’ acqua salata.

 

Nel frattempo scaldate dell’abbondante olio evo con uno spicchio di aglio in camicia.

 

Dopo averlo fatto soffriggere un pochino buttate in pentola gli scampi interi e sfumateli con del vino bianco.

 

Fate cuocere gli scampi a fuoco medio coperti, una decina di minuti, girandoli almeno una volta, se gli scampi sono più piccoli basterà anche meno.

 

Non fate ritirare completamente l’acqua di cottura, ci servirà come sughetto per la pasta.

 

Quando gli scampi si saranno intiepiditi, 4 di essi, sbucciateli e tritali, questo trito dovrete aggiungerlo al sughetto, mescolate bene, aggiustate di sale e aggiungete una manciata di prezzemolo tritato fresco.

(di solito è così che li faccio, ma questa volta non avevo tempo di far raffreddare e sbucciare e tritare, quindi ognuno fa da se 😉 o lasciato gli scampi interi e via, con il trito chiaramente sono più buone ).

 

 

A cottura della pasta, conditela con il sugo e guarnite i piatti con i restanti scampi interi ðŸ™‚

 

 

 

Ci vogliono davvero “5 minuti ” per questa ricetta, ma vi assicuro che è buonissima!!! Se poi volete fare gli “sciccosi”, al posto del vino bianco sfumate con il brandy, da un sapore più deciso,  buono davveroe “fa’ fico” 😛

Coppa primaverile al cioccolato

crema al cioccolato con panna, budino, coppa malù, crema fredda, crema senza uovaINGRIEDENTI

(Per 4/5 coppe)

 

– 500 ml di latte

– 200 ml di panna da montare

– 50 gr di zucchero

– 60 gr di burro

– 40 gr di farina 00

– 75 gr di cioccolato fondente

– 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere

 

 

PREPARAZIONE

 

Prendete un pentolino capiente ed antiaderente nel quale farete sciogliere il burro.

 

Incorporate delicatamete al burro la farina.

 

Scaldate il latte con lo zucchero ed il cioccolato tagliato a pezzetti.

 

Unite al burro e farina il cacao ed il latte al cioccolato zuccherato.

 

Fate amalgamare bene tutti gli ingriedenti e versate in coppette o bicchieri (io ho usato quelli della nutella, conservo sempre anche i tappi cosi, come in questi casi, li posso utilizzare come graziosi contenitori).

 

Fate raffredare coprite e mettete in frigo per almeno una notte.

 

Guarnite con panna montata e, come ho fatto io, una farfalla di pasta frolla!!! (Per la ricetta della pasta frolla clicca quì)

 

Ecco! Ora si che la primavera è arrivata! 😛

 

E’ un dolce molto semplice e carino da presentare per una merenda oltre che per un fine pasto, provare per credere…

 

 

Piadina al pollo

piadina al pollo, pollo alla paprika, piadina, polloINGREDIENTI

per 2 persone:

 

– 2 piadine (io ho usato quelle ai cereali)

– 300 gr di petto di pollo tagliato a fettine

– 4 cucchiai di mais in scatola

– q.b. salsa allo yogurt (per la ricetta clicca quì)

– 1 cucchiaino di paprika dolce

– 1 cucchiaino di paprika piccante

– 4 pizzichi di alloro

– 1 cucchiaino di aglio in polvere

– 4 pizzichi di pepe nero

– 1 pizzico di sale

– olio evo q.b.

 

PROCEDIMENTO

 

Mescolate insieme tutte le spezie ed il sale, utilizzate il tutto per condire la carne, in una pentola fate scaldare l’olio, mettete la carne a cuocere fino a farla rosolare.

 

Lasciate riposare qualche minuto la carne e nel frattempo scaldate le piadine.

 

piadina al pollo, pollo alla paprika, piadina, polloTagliate a striscioline la carne e mettetela al centro della piadina, aggiungete poi il mais e la salsa allo yogurt, chiudete la piadina e GNAM!

 

Facile, veloce e super buona questa ricetta!!!

La prossima volta voglio provare anche ad aggiungere un po’ di lattuga… consiglio inoltre, di lasciare ad insaporire la carne con le spezie per un oretta se avete tempo, altrimenti no problem! Sarà buonissima lo stesso 🙂

il mio Pollo al mais … e tapioca!

pollo al mais, pollo al mais e tapioca, tapiocaINGREDIENTI

X 4 persone:

 

– 4 cucchiai di tapioca

– 400 gr di pollo tagliato a striscioline

– 200 gr di mais in scatola

– 1 cucchiaio di burro

– sale q.b.

– acqua naturale

 

 

PROCEDIMENTO:

 

Mettete in ammollo per un’ ora circa la tapioca.

 

Trascorso questo tempo, scolatela e tenetela da parte.

 

Nel frattempo in una pentola a bordi alti, scaldate il burro e fateci cuocere la carne per pochi minuti a fuoco basso, aggiungete il mais ed infine la tapioca, coprite il tutto con abbondante acqua  e lasciate cuocere per circa 30 minuti.

 

pollo al mais, pollo al mais e tapioca, tapiocaAggiustate di sale e, se il brodo sarà troppo liquido, fatelo cuocere ancora fino alla consistenza desiderata. 

In questa foto potrete vedere meglio le sfere gelatinose di tapioca, essa infatti quando sarà cotta diventerà trasparente.

Servite caldo!

 

E’ un ottimo secondo piatto, gustoso e leggero, facilissimo da preparare e veloce! Mi raccomando fatemi sapere! 😛

Tapioca

tapioca_a.jpgLa tapioca è una fecola derivata dal tubero della manioca o cassava, una pianta originaria dell’America del Sud.

La tapioca si può usare come la farina dei cereali.

Si presenta sotto forma di piccole sferette dal colore bianco.

Una volta cotte, le sfere diventano trasparenti, assumendo una consistenza gelatinosa.

Spesso concorre alla creazione di farine precotte per l’alimentazione dei bambini in fase di svezzamento.

 

Ottima nella preparazione di piatti dolci o salati.